Chi siamo

«Vi è una parte sommersa del teatro che non vediamo o non vogliamo vedere. Chi scrive le cronache e le storie tende a vedere solo le punte traslucide dei monti di ghiaccio che passano e portano con sé vascelli immobili. Ignora gli infiniti modi in cui il teatro è presente nella società, quelli oscuri, senza nomi di artisti noti, o con artisti che diventeranno noti solo da morti, spesso senza nomi del tutto, quando il teatro è una via per intessere relazioni, per realizzare una vita indipendente da quella imposta dalle circostanze, per conservare la sete di un futuro che sembra impossibile, per creare un’oasi di vita “normale” nel corso feroce della storia, per portare odore di libertà nelle carceri, per nutrire in maniera non distruttiva la propria rivolta.» Eugenio Barba, Teatro. Solitudine, mestiere, rivolta.

Il Teatro della Rabbia nasce per volontà di Francesca Migliore nel 1995 a Bologna, da un gruppo di giovani usciti dall‘Accademia Antoniana di Arte Drammatica e dalla formazione amatoriale La Musa del Liceo Galvani. La Compagnia, legalmente costituita in Associazione Culturale ed iscritta all’elenco delle Libere Forme Associative del Comune di Bologna, si pone l’intento di sondare alcuni territori della drammaturgia contemporanea legati al tema della memoria individuale e collettiva. Nel corso degli anni, il nucleo fisso dei primi Soci Fondatori ha intrecciato collaborazioni con associazioni, artisti e musicisti a del territorio, scegliendo come cifra stilistica la performance e l’evento teatrale in spazio ridotto e alternativo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close